Scopri il workshop: “Attrai ricchezza: il denaro è karma“, di Natascia Pane, Talent Coach

Molte donne non ricevono una vera e propria educazione finanziaria nel corso della vita. Questo perché spesso cresciamo in famiglie dove tutto ciò che è collegato al denaro è affrontato e gestito dalla figura paterna.

Questo, insieme a molto altro, spesso ci porta a coltivare un rapporto complesso con il denaro.

Così inizia un circolo vizioso, in cui iniziamo a credere che il mondo del denaro sia lontano da noi, rigido, complesso e freddo.

Costruiamo uno schema mentale in cui le donne e il denaro sono mondi distanti e separati. Andiamo avanti nella nostra vita continuando a replicare il medesimo modello, alimentando gli stessi schemi mentali.

Così quando si parla di denaro, o ci si trova davanti alla necessità di fare scelte finanziarie, capita che le donne non sappiano come gestire la situazione. Veniamo assalite da paure che inconsapevolmente ci limitano.

Cosa dicono i dati?

  • Il gender pay gap inizia già dall’infanzia. La paghetta delle bambine è il 20% inferiore rispetto a quella dei bambini. Tra gli 11 ed i 16 anni questa differenza si amplia, fino ad arrivare al 30%.
  • Solo per il 31% delle donne si pone il raggiungimento del benessere economico come obiettivo primario, rispetto al 45% degli uomini.
  • La gestione del denaro è ancora un’azione delegata principalmente all’uomo in famiglia. Nel 38% dei casi è lui che cura i rapporti con il mondo finanziario e gli investimenti, rispetto al 19% femminile.
  • Le donne, tendenzialmente, hanno meno aspettative in termini di performance. Il 40% degli uomini investe, rispetto al solo 20% delle donne.
  • L’alfabetizzazione finanziaria, soprattutto in Italia, vede un significativo divario di genere, con gli uomini attestati – su una scala da 1 a 21 – su un punteggio complessivo di 11,44, rispetto al 10,95 delle donne.

(I dati dei sondaggi condotti da Kantar, The WealthiHer Network e AdviseOnly, ricerca Childwise sul Regno Unito, indagine di Banca d’Italia )

Ma il mondo, nei suoi mutevoli cambiamenti, sta evolvendo e oggi le donne iniziano a contare sul proprio guadagno, diventando protagoniste nel mercato finanziario.

Quello che appare di positivo dalle ricerche, invece, è che le donne sono meno soggette rispetto agli uomini alla tentazione di farsi “dominare” dal denaro, rifiutando di farne misura del valore delle cose.

Si disegna da sempre uno scenario in cui sono gli uomini ad occuparsi della gestione del denaro. Tuttavia oggi sappiamo che non è più così. Le donne hanno il potere e il dovere di amministrare le proprie finanze, parte fondamentale della vita.

Quello del denaro è un mondo che dobbiamo imparare a conoscere. Anche da questo possiamo ridisegnare il ruolo della donna che sta cambiando: una donna che oggi pone come cardine della propria vita l’indipendenza, la libertà e, ovviamente, una buona amministrazione delle proprie finanze.

Sta a noi decidere di rompere vecchi schemi, che non ci appartengono più, e comprendere l’importanza di cambiare il nostro atteggiamento rispetto al denaro e al valore che decidiamo di dargli. In questo modo riprendiamo possesso di parte fondamentale della vita.

In questo contesto emerge prorompente la necessità di una buona educazione finanziaria al femminile.

Cosa possiamo cambiare nei piccoli gesti quotidiani?

  • Iniziare a parlare in modo paritario di soldi: in ogni contesto, a partire dalla famiglia.

Il cambiamento parte dalla consapevolezza, iniziamo a rompere questo circolo vizioso partendo da noi. Fin da bambine veniamo educate a non pretendere, lo stesso principio vale quando si parla di stipendio e, ovviamente, di denaro. Iniziare a parlare di denaro, informarsi e familiarizzare, ci rende più forti.

  • Avere un reddito è fondamentale, ci rende libere: ricordiamolo sempre.

Il valore che scegliamo di dare ai soldi si riconosce anche da questo: dal rapporto che abbiamo con la vita e il lavoro, dalle scelte che facciamo.

Esiste una forma di violenza molto diffusa e di cui si parla molto poco: quella economica. Questa si manifesta in mancanza di un reddito proprio, o di un reddito sufficiente a vivere, quando uno solo dei partner ha il completo controllo finanziario. In Italia sei donne su dieci non hanno un’occupazione. (dato di ilfattoquotidiano.it)

  • Ricordiamo che l’educazione finanziaria è fondamentale e indispensabile

Tutto inizia dalla consapevolezza, lo abbiamo già detto e lo ribadiamo. Il modo migliore per insegnare qualcosa è dare il buon esempio: ripartiamo da noi, dalla nostra consapevolezza.

Per la 3a Edizione de La Voce delle Donne dalla Terra al Cielo, abbiamo pensato anche a questo.

AttRAI RICCHEZZA: IL DENARO È KARMA – 11 SETTEMBRE 2021

Workshop di Natascia Pane, Talent Coach e Ipnotista

Molte donne allontanano il denaro da sé, a causa di credenze negative legate ad esso:
esternamente dicono di volerlo, ma internamente, inconsciamente, del denaro hanno paura.

  • E tu, sei soddisfatta di come stai vivendo il tuo rapporto con il denaro?
  • Sei soddisfatta di quanto guadagni con il tuo lavoro o senti di non esserlo abbastanza?
  • Se potessi cambiare qualcosa del tuo rapporto con la ricchezza, che cosa cambieresti?
  • E, cosa ancora più importante, sai come cambiare ciò che non ti soddisfa?


Attrai ricchezza” è il corso concreto, estremamente pratico, nato per aiutarti ad evolvere al
livello superiore la tua relazione con il denaro
e a diventare la vera e unica padrona di questo
aspetto della tua vita
.

Perché, ricordalo sempre, “il denaro è karma”, cioè è il risultato delle azioni che hai compiuto
nella tua vita!

Chi è Natascia Pane?

Natascia Pane è Talent Coach, Ipnotista e autrice di libri dedicati alla valorizzazione dei propri
Talenti personali, tra i quali gli ultimi successi, “No Limits” e “È in tuo Potere“.

Tiene corsi e sessioni individuali per chi desidera realizzare i propri obiettivi professionali e di vita e segue i percorsi di crescita e sviluppo di liberi professionisti, imprenditori e aziende.


Autrice di videocorsi per Mindvalley, dirige la più prestigiosa testata giornalistica italiana dedicata al mondo del Coaching: CoachMag, il Magazine del Coaching e della Formazione.


Intervistata da Donna Moderna, Cosmopolitan, La Stampa, Il Sole 24 Ore, Affari Italiani, Radio Capital, Radio Montecarlo e molti altri, le è stato conferito il Premio Internazionale Universum Donna per la Sezione Cultura, la nomina di Ambasciatrice di Pace della International University of Peace e il Premio Top Coach 2018 dall’Associazione Italiana Coach.

Vuoi conoscere anche tu Natascia e crescere insieme a noi?

CLICCA QUI E ISCRIVITI ALLA 3A EDIZIONE DE “LA VOCE DELLE DONNE DALLA TERRA AL CIELO”!

oppure contattaci per avere ulteriori informazioni:

  • scrivendo a info@armoniaeventi.it 
  • telefonando o scrivendo un messaggio su Whatsapp: Antonella 348 9034830 o Francesca 349 82 4 4065

Ti aspettiamo, per maturare nuove consapevolezze e crescere insieme!